Ciao Pizzeria

& Ristorante

 

Gusti italiani a

Pécs

Adoriamo l’Italia e la cucina italiana. Ogni volta ci siamo affascinati dall’umore, dalla gente e dai gusti con i quali ci incontriamo nello Stivale. Durante una visita, un’idea ci è venuta in mente, possiamo trovare quelle esperienze sensoriali e quell’atteggiamento anche a Pécs? Dopo quel momento non c’era piú ritorno. I dettagli si sono precisati uno dopo l’altro e sono arrivati progetti sempre nuovi. Infine, come risultato è nata la Pizzeria e Ristorante Ciao. Ovviamente la pizza non può mancare da nessun vero ristorante italiano e nella nostra città il nostro Ristorante evoca l’atmosfera dei ristoranti premium dell’Italia. Questa prospettiva si riflette nei ristoranti fast-food mentre offre cibi di prima qualità.

Il nostro scopo è quello di far sentire i nostri clienti in Italia durante il loro pasto mentre si godono i cibi migliori.

 

Il nostro cuoco

Il nostro cuoco

Gianluca Rossi

Passione

giovanile

15

Che si deve fare per preparare i migliori cibi italiani? Prima di tutto, un ottimo capocuoco italiano. È sempre felice, vive per il lavoro e per i clienti, è carino e amichevole, Lui è Gianluca “NonCapisco” Rossi che fin da ragazzo ha appreso la sua professione. Dopo la scuola e il fine settimana, ha lavorato in un ristorante dove ha spignattato. Ha studiato molti trucchi dalla generazione più vecchia. La tecnica di come fare la pizza gli è stata insegnata da suo nonno. Quando aveva 15 anni ha cominciato a studiare le spezie e il loro effetto complessivo. Ha speso molto tempo nella cucina, ma non aveva tempo per la scuola. Anche se continuasse i suoi studi, i suoi maestri sono rimasti i suoi genitori, suo nonno e la vita.

Professionalismo

maturo

Dopo la morte del nonno, Gianluca ha aperto un nuovo ristorante a Pisa con suo fratello. Quando l’ha aperto Gianluca ha detto che “era una ristorante morente, nessuno entrava”. Poi, gli è venuta un’idea folle, la pizza gigante con 121 centimetri. Presto il posto è diventato molto conosciuto nell’area. Artisti e atleti italiani sono venuti ad ammirare quell’arte creativa. Marcello Mastroianni, Al Pacino, Marlon Brando, Giuseppe Salvatore, Crhistian De Sica, Mario Cippolini e anche Alberto Tomba sono venuti a vederlo. Dopo qualche anno di successo una nuova pizzeria è stata aperta, L’Oliveta. Dopo 11 anni di attvità, Gianluca è ritornato a Lucca per aprire il “Blueberry”, che in origine era un ristorante di pesce. In quel posto è diventato il maestro della cucina di pesce. Dall’anguilna allo squalo e anche al pesce palla, erano tutti quelli che la gente poteva mangiare. In conseguenza della crisi, Gianluca ha venduto il suo negozio e la prossima fermata era Pécs.

Era venuto prima a Pécs e anche Lui come tante altre persone si e innamorato della cittá. Sempre dice che questa e la piú bella cittá del mondo. Si sono trovati loro: Gianluca, Pécs e Ciao Pizzeria.

slide3

14

Interjú Gianlucaval a BAMA.hu-n

subpage

La tecnica italiana

dalle basi italiane

pizza

Per offrire la più grande qualità dobbiamo lavorare con i migliori ingredienti. Noi certamente ci forniamo dall’Italia. Dalle spezie alle carni i nostri ingredienti li portiamo dall’Italia e li serviamo freschi. I gusti saranno speciali grazie al forno a legna. Per questo i nostri cibi mantengono l’impasto croccante e leggero e risalta l’aroma durante la cottura.

 

Gli ingredienti di prima qualità e il forno a legna con un ottimo cuoco fanno un risultato dei piú eccelenti cibi italiani a Pécs.

 

 

Prenotazioni